L'Artusi unita per la Pace

“Imagine all the people living life in peace”

(John Lennon)

INIZIATIVA "ARTUSI PER LA PACE"

Venerdì, 11 marzo 2022 il nostro Istituto si è fatto promotore di una iniziativa per dire NO ALLA GUERRA. Una delegazione di studentesse e studenti del nostro Istituto è stata ricevuta in Comune dal Sindaco di Recoaro, Armando Cunegato, ed in modo spontaneo e commosso ha voluto ribadire il NO alla guerra e far capire che c’è bisogno di Pace, dire che le studentesse e gli studenti dell’Artusi sono vicini al popolo ucraino ed ai loro coetanei che stanno vedendo le loro vite devastate.

Nel corso del loro intervento gli studenti dell’Artusi hanno consegnato al Sindaco la Bandiera della Pace, un gesto simbolico, ma fortemente significativo; hanno letto l’articolo 11 della nostra Costituzione che ancora una volta ribadisce che la pace è un valore irrinunciabile. Infine è stata letta una poesia di un autore russo in lingua originale.

Ancora una volta, dal mondo della scuola un segno di attenzione e vicinanza che dimostra l’impegno da parte delle nuove generazioni a voler essere cittadini attivi e consapevoli.

All’incontro, oltre al Sindaco Armando Cunegato, erano presenti il suo vice Enrico Storti, Cristina Camposilvan consigliera con delega a Scuola e Cultura, Ilaria Sbalchiero assessore ai Servizi Sociali, il Dirigente Scolastico prof. Massimo Chilese con le insegnanti Graziella Capalbo, Daniela Carriero e Manuela Santagiuliana con il Consiglio Comunale deri ragazzi dell’Istituto Comprensivo “U. Floriani”.

Le parole del nostro Dirigente scolastico


"Sentimenti di angoscia, di smarrimento, di indignazione e di paura attraversano il nostro animo e feriscono duramente la nostra quotidianità in queste terribili giornate, che mai avremmo neppure immaginato di dover vivere.

In un momento così crudo, in cui la realtà scuote le nostre coscienze e non può lasciare spazio all’indifferenza, tutte le studentesse e tutti gli studenti dell’Artusi sappiano, con l’aiuto dei docenti, sentirsi vicini ai loro coetanei ucraini e alle loro famiglie che, vittime di una esecrabile barbarie, stanno vedendo le proprie vite devastate dalla guerra, quella guerra che i nostri valori non possono concepire, che la nostra morale aborrisce, che la nostra Costituzione ripudia."

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Massimo Chilese

L'invito del Ministro dell'Istruzione


Il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, invita a riflettere assieme alle scuole, alle studentesse e agli studenti, a tutto il personale sull’articolo 11 della Costituzione italiana:

“L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”.
 
“La scuola italiana è fondata sulla nostra Costituzione e alla base della nostra Costituzione c’è la pace, che è un valore irrinunciabile”, dichiara il Ministro.

“Le nostre scuole da sempre mettono al centro del percorso educativo questi temi e, responsabilmente, educano le nostre ragazze e i nostri ragazzi a una cittadinanza consapevole e al rifiuto della guerra.

Sia la Pace il tema della nostra riflessione comune e del nostro ‘essere scuola’ insieme”.

In Galleria, le foto dell'incontro di venerdì, 11 marzo 2022, per ribadire il nostro "No" alla guerra.

Foto di Domenico Stefani, "Foto RP" di Recoaro Terme. 

Allegati
Circolare 329 - Comunicazione del Dirigente
Artusi per la Pace