I Principi Ispiratori


Parzialità e imparzialità

In linea con gli Articoli 2, 3, 33 e 34 della Costituzione, che valorizzano la parità dei diritti, indipendentemente da sesso, razza, lingua, religione, condizioni psico-fisiche e sociali, l’Istituto “Artusi” promuove la valorizzazione della diversità e rifiuta ogni forma di discriminazione.

Partecipazione

L’«Artusi» si pone tra gli obiettivi quello di realizzare un clima di serenità nella scuola, che favorisca la partecipazione degli studenti, delle famiglie, degli enti e del territorio all’attività scolastica; si valorizzano di conseguenza le molteplici risorse territoriali: aziende, enti professionali, associazioni culturali e di volontariato, gruppi ed enti sportivi.

Libertà d’insegnamento             

Sancita dall’Articolo 33 della Costituzione, la libertà d’insegnamento è garanzia di una formazione completa, critica e armonica, rafforza la consapevolezza di sé e la formazione dell’identità personale degli alunni; inoltre, valorizza le competenze e le potenzialità professionali dei docenti.

Aggiornamento del personale della Scuola        

Il personale docente e amministrativo della nostra Scuola riconosce l’importanza di un continuo aggiornamento culturale, individuale e professionale; per questo, organizza e sostiene la partecipazione a corsi di formazione permanente.

Trasparenza      

L’«Artusi» s’impegna a rendere note le scelte educative, sia nella programmazione sia nella valutazione didattica.

Accoglienza       

La Scuola s’impegna a promuovere l’accoglienza e l’inserimento degli alunni, favorendo l’integrazione degli studenti stranieri e degli alunni in difficoltà; è particolarmente attenta alle situazioni di svantaggio e svolge azioni di recupero e sostegno; attua una politica di dialogo con la Scuola Secondaria di primo grado (SS1G) e con il mondo delle professioni.

Preparazione professionale e formazione culturale      

L’«Artusi» integra in modo armonico la preparazione professionale dello studente con la sua formazione culturale. La preparazione culturale è fondamentale per fornire ai giovani la professionalità richiesta dal mondo lavorativo contemporaneo, provinciale, regionale, nazionale e internazionale. I dati internazionali sull’occupazione dimostrano che maggiore è il livello di istruzione, migliore sarà la situazione per i lavoratori e per il territorio.

Apprendimento e innovazione

Il nostro Istituto sostiene la centralità del processo d’insegnamento-apprendimento, l’importanza di una formazione permanente e quindi di insegnare ad apprendere, per conoscere i saperi passati, ma anche per continuare a innovare e per adeguarsi così alle trasformazioni sociali.

La centralità della persona

La nostra Scuola si rivolge ai suoi ragazzi, li aiuta a riconoscere le proprie attitudini e le proprie qualità; ha l’obiettivo di formare giovani autonomi, capaci di operare scelte critiche negli ambiti personali, relazionali e professionali.